paradosso del paradosso

. lunedì 2 novembre 2009


apprendo con tristezza che la schiavitù dal rumore è molto difficile da superare (impossibile?). Quanti hanno immaginato un mondo silenzioso dove le macchine ormai elettriche non disturbano più i nostri poveri timpani... ebbene no! una macchina silenziosa è troppo pericolosa perché non viene sentita da pedoni ciclisti ecc. quindi ecco che ci prepariamo a DOVER ascoltare (subire?) il rombo artificiale anche dove se ne potrebbe fare a meno -tristezza-
Ma non dovrebbe essere chi genera il pericolo a preoccuparsi di non arrecarne?

Mi domando, ma il valore (i valori) della vita, la sua qualità, è ormai così secondario alle nostre schiavitù?

4 commenti:

silenceblog ha detto...

Forse sì e forse no. Non vorrei affatto trasformarmi in un "oltranzista" del silenzio. Tutti gli estremismi mi sembra vadano proprio nella direzione opposta a quella di un tacere comunicativo, interattivo e relativo (cioè di relazione con gli altri). Il silenzio a cui io penso è una sorta di controluce: il vuoto che valorizza il pieno, la pausa che dà energia nuova alla ripresa, la sospensione che rilancia il suono senza negarlo. Non penso che l'inquinamento acustico sia un bene, ma neppure che sia tutto il male possibile. E se non fossimo dei gran produttori di rumore, forse non sapremmo neanche apprezzare (e desiderare), con la stessa intensità, il silenzio. Un po' come per il linguaggio: solo chi sa parlare sa tacere.

taciturno ha detto...

forse mi sono lasciato trascinare dall'ascolto della notizia... e forse questo tipo di silenzio non fa parte delle assenze comunicative, ma a mio parere porterebbe giovamento. Come sarebbe più bello non dover essere costretti a sovrastare questi rumori artificiali per comunicare! In ogni caso qui quello che mi lasciava amareggiato era il dover subire violenza acustica da parte del soggetto debole anche quando non è necessario. Non basterebbe l'attenzione da parte di chi arreca il pericolo o, al limite, la segnalazione di questo? Un simpatico scampanellio!

silenceblog ha detto...

scampanellio... che però è rumore!
"simpatico" ma pur sempre molto "sonoro"

taciturno ha detto...

..al limite... scrivevo, piuttosto che un insistente rombo artificiale che non serve ad altro che creare un monotòno rumore di fondo

ultimi post

ultimi commenti

etichette

cerca nel blog

credits

per le cartoline del silenzio:
Due mani non bastano (www.duemaninonbastano.it)
Studio Camuffo (www.studiocamuffo.com)
Studio Labo (www.studiolabo.it)
Civico 13 (www.civico13.it)
Happycentro+sintetik (www.hs-studio.it)
Signaletic (www.signaletic.it)
Delineo Design (www.delineodesign.it)
Joe Velluto (www.joevelluto.it)
Elyron (www.elyron.it)